La guerra silenziosa contro i braccianti nel sud Italia

I semi antichi di Lampedusa consegnati a Barack Obama
24 maggio 2018
Un albero per Soumayla
6 giugno 2018
Conoscere la vita dei prodotti che mangiamo e obbligare le aziende della grande distribuzione ad indicare tutti i passaggi della filiera agroalimentare con un unico obiettivo: salvare future nuove vittime di questa guerra silenziosa dei campi.
Anche il giornalista Stefano Liberti, in questo prezioso articolo scritto per Internazionale, indica le proposte della campagna #FilieraSporca come possibili e reali soluzioni per sconfiggere una pratica disumana come è quella del ‪#caporalato‬.
di Stefano Liberti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *