Aperte le iscrizioni alla Scuola diffusa della Terra Emilio Sereni

Aperte le iscrizioni al nuovo corso di Impact Journalism
6 novembre 2018
Il primo concerto dell’Orchestra dei braccianti
16 novembre 2018

Aprire le porte dell’agroecologia ai giovani, contribuendo al ricambio generazionale nel settore primario con uno sguardo attento alla sostenibilità. È questa la missione della Scuola diffusa della Terra Emilio Sereni, un progetto ideato da Terra! insieme alla Nando and Elsa Peretti Foundation giunto quest’anno al suo terzo ciclo.

Le iscrizioni al percorso di formazione teorico-pratica sono aperte da oggi fino al 21 dicembre: per candidarsi è necessario compilare il form sul sito della scuola (www.scuolaemiliosereni.it). La Scuola Emilio Sereni si rivolge a giovani fino a 40 anni, disoccupati o inoccupati, interessati a intraprendere un percorso che unisce teoria, pratica e tirocinio retribuito in azienda, con l’obiettivo di formare gli agricoltori di domani. Da quest’anno, Terra! aumenta da 15 a 20 il numero dei partecipanti e da 3 a 4 le borse lavoro, che consentiranno ad altrettanti giovani selezionati di proseguire il percorso con un tirocinio di 5 mesi per 800 euro lordi mensili nelle aziende partner del progetto.

Le lezioni teoriche si terranno a Firenze dal 14 al 25 gennaio, presso il Centro Polivalente Avventista del 7° giorno (via del Pergolino 1). La pratica sarà svolta nelle aziende partner dal 28 gennaio all’8 febbraio, dividendo i partecipanti in gruppi (leggi il programma della formazione). Al termine del ciclo formativo, con un processo partecipato saranno scelti i 4 tirocinanti che proseguiranno il percorso nelle aziende partner a partire dal 18 febbraio.

Il bando 2019 (scaricabile dal sito della Scuola) è stato presentato oggi in una conferenza stampa alla Regione Toscana, tra i patrocinatori del progetto. All’incontro sono intervenuti Fabio Ciconte, direttore di Terra!, Daniel Monetti, responsabile della Scuola Emilio Sereni, Eugenio Giani, presidente del Consiglio regionale, Leonardo Marras, consigliere regionale, Luca Lischi, capo di gabinetto dell’Assessorato regionale all’Istruzione e Giovanna De Cola, titolare dell’azienda partner della Scuola “Il Felcetone”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *