Sesamo

Accordo in Europa sulle pratiche sleali della GDO
20 Dicembre 2018
Inizia un nuovo ciclo della Scuola Emilio Sereni
15 Gennaio 2019

In questi anni l’agricoltura è tornata a essere un tema centrale dell’agenda politica italiana. Grazie al capillare lavoro delle organizzazioni che si occupano di lavoratori stranieri impiegati in agricoltura e alla crescente copertura mediatica legata al fenomeno del caporalato, si è aperta negli ultimi anni una finestra di dialogo con le istituzioni nazionali che ha portato all’introduzione, nell’ottobre 2016, della cosiddetta Legge contro il caporalato. Tuttavia, resta molto lavoro da fare per prevenire fenomeni di sfruttamento lavorativo nel settore: è necessario continuare a monitorare ogni anello della filiera, dal campo al supermercato, implementare i servizi offerti ai lavoratori e a tutta la comunità – dai centri per l’impiego alle reti di trasporto pubblico efficienti, per connettere lavoratori e datori di lavoro in maniera legale -, costruire spazi di confronto e informazione, offrendo ai lavoratori la possibilità di raccontare ciò che accade nei luoghi di lavoro, di formarsi e rapportarsi con aziende “sane”.

 

Il progetto

Il progetto “Sesamo – Agricoltori migranti alla Scuola Emilio Sereni“, si pone come obiettivo la costruzione di percorsi reali di inclusione sociale per migranti rifugiati, attraverso la formazione sui temi dell’ecologia, dell’agricoltura sostenibile e l’inserimento lavorativo in aziende virtuose. L’idea nasce dalle attività svolte in questi anni da Terra! lungo due direttrici: da un lato quella delle ricerche e campagne sulle filiere agroalimentari, dall’altro quella della formazione in agricoltura ecologica per i giovani.

 

La formazione

“Sesamo” punta su una formazione di alta qualità per sostenere un successivo e reale inserimento nel mercato del lavoro dei partecipanti. Il percorso formativo, della durata complessiva di 5 mesi, prevede una fase teorica in aula e una parte pratica in azienda, cui segue un tirocinio per i due beneficiari del progetto. Tutte le fasi del processo formativo sono seguite da un coordinatore di progetto, un tutor, un comitato scientifico, personale esperto nella didattica e dal personale di Terra!.

 

L’organizzazione partner: EquiAzione

Ad accogliere i beneficiari del progetto Sesamo sarà EquiAzione, associazione che opera sul territorio di Roma e dei Castelli Romani con l’obiettivo di promuovere e realizzare attività, metodi e pratiche per lo sviluppo del benessere psicofisico individuale e collettivo attraverso la valorizzazione della relazione fra cavallo, uomo e ambiente. EquiAzione vuole diffondere un nuovo approccio all’equitazione che restituisca al cavallo la propria identità di soggetto attivo in relazione con l’essere umano. In questa prospettiva, propone percorsi di equitazione non convenzionale rivolti ad adulti, bambini e persone con disabilità.

 

 

Il progetto “Sesamo – Agricoltori migranti alla Scuola Emilio Sereni” è realizzato con il contributo della Fondazione Nazionale delle Comunicazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *