Lampedusa Resiliente

Rossano Pazzagli: “Vecchi e nuovi agricoltori devono allearsi per costruire il futuro”
23 Gennaio 2019
Cooperazione e sviluppo sostenibile per una “Lampedusa resiliente”
28 Gennaio 2019

Lampedusa Resiliente” nasce con l’obiettivo di favorire il processo di organizzazione e partecipazione degli abitanti dell’isola ad iniziative a carattere ambientale, sociale e culturale. Solo attraverso un lavoro congiunto tra realtà della società civile e cittadinanza, infatti, è possibile mantenere una comunità vivace e propositiva, capace di prendersi cura del territorio e rispondere alle sfide del presente.

In particolare, per promuovere l’incremento di conoscenze e competenze, oltre che della coesione sociale, Terra! lavora insieme al Circolo “Esther Ada” Legambiente Lampedusa e alla Biblioteca IBBY Lampedusa nel campo dell’educazione e della formazione, del coinvolgimento e della partecipazione. Grazie a “Lampedusa Resiliente”, dunque, l’intento è operare in modo più coordinato e omogeneo per aumentare l’impatto positivo e la cooperazione con la comunità locale. Il progetto di orticoltura comunitaria “P’Orto di Lampedusa” (che Terra! porta avanti dal 2015 insieme ai cittadini e agli utenti del Centro diurno dell’isola), ad esempio, verrà rafforzato affidando al Circolo “Esther Ada” una particella da adibire a orto didattico, in modo da coinvolgere le scuole primarie lampedusane. È previsto inoltre l’ampliamento delle attività affidate agli utenti del Centro diurno attraverso la creazione e gestione di un vivaio. Tramite “Lampedusa Resiliente”, anche la “Biblioteca per bambini e ragazzi” gestita da IBBY dal 2012 potrà aumentare le attività di formazione, gli scambi di esperienze e ampliare l’offerta di libri.

Il cuore del progetto – realizzato con il sostegno di Open Society Foundations – va però oltre il potenziamento delle singole attività, per rafforzare la cooperazione fra le tre associazioni. Terra!, la Biblioteca IBBY Lampedusa e il Circolo “Esther Ada” Legambiente Lampedusa hanno infatti deciso di lavorare insieme alla realizzazione di una settimana di training teorico-pratico rivolto a un gruppo di almeno 20 giovani, offrendo loro strumenti per promuovere attività di carattere socioculturale e agricolo a Lampedusa. Al termine della settimana, uno dei giovani partecipanti verrà selezionato per avviare un tirocinio retribuito di 6 mesi. Grazie a questa esperienza, avrà l’occasione di lavorare con le tre organizzazioni allo sviluppo di iniziative e attività volte a coinvolgere la comunità.

 

I partner

Terra! – Terra! è una associazione ambientalista che dal 2008 porta avanti progetti e campagne locali, nazionali e internazionali sui temi dell’ambiente e dell’agricoltura ecologica. Lavora in rete con associazioni, comitati e organizzazioni della società civile per difendere le risorse naturali e promuovere un modello di sviluppo fondato sul rispetto degli ecosistemi. A Lampedusa, è attivo dal 2015 il progetto di orti comunitari “P’Orto di Lampedusa”, realizzato in partenariato con il Circolo Legambiente “Esther Ada”, il Dipartimento Scienze Agrarie, Alimentari e Forestali dell’Università di Palermo e l’ASP di Palermo, in sinergia con il Comune di Lampedusa e la Soprintendenza di Agrigento. La rigenerazione di un’area degradata nel centro cittadino ha dato vita in questi anni ad un luogo di incontro, formazione e sperimentazione di pratiche sociali ed ecologiche. Grazie agli orti comunitari, è stato possibile avviare attività con gli utenti del Centro diurno di Lampedusa, le scuole del territorio e la comunità locale. L’obiettivo è riscoprire le radici agricole dell’isola, per recuperare sementi contadine e produzioni locali con uno sguardo alla sostenibilità. In estate, Terra! organizza il Terra!Camp, un campo estivo a Lampedusa che accoglie volontari provenienti da tutta Italia, per svolgere attività collettive negli orti e conoscere più a fondo la comunità territoriale, con la sua storia e le sue tradizioni.


Biblioteca IBBY Lampedusa – La Biblioteca IBBY Lampedusa per bambini e bambine, è un progetto realizzato dall’associazione International Board on Books for Young People (IBBY), fondata in Svizzera nel 1953 e oggi presente in 75 paesi del mondo. La biblioteca, realizzata nel 2012 in accordo con il Comune di Lampedusa e Linosa, che ha messo a disposizione gli spazi, potrebbe diventare un progetto pilota riproducibile per molte altre comunità di frontiera. Il servizio è dedicato a tutta la comunità e fornisce prestito, attività culturali, creative e luoghi di incontro ai lampedusani e alla comunità migrante. La biblioteca è l’unico posto a Lampedusa dove la comunità, che vive al centro del Mediterraneo, può accedere alla cultura e alla letteratura del suo tempo. Il progetto comprende anche una mostra di libri senza parole che gira per il mondo, raccontando l’iniziativa lampedusana e le nuove possibilità che i libri senza parole aprono nel processo di prima e seconda accoglienza dell’infanzia.


Circolo “Esther Ada” Legambiente Lampedusa – Il Circolo “Esther Ada” nasce a Lampedusa nel 2011 ed è uno degli oltre 1.000 gruppi locali in capo a Legambiente Onlus presenti sul territorio nazionale. Tra le principali finalità del Circolo vi sono la salvaguardia dell’ambiente e dei beni culturali, la tutela della salute umana, la difesa e la valorizzazione di aree naturali protette. Il Circolo promuove iniziative volte al recupero e alla pulizia di aree pubbliche, anche attraverso l’organizzazione di campi di lavoro, svolge attività di manutenzione di aree verdi, di educazione ambientale, organizza convegni, seminari e dibattiti. A Lampedusa il Circolo “Esther Ada” è principalmente coinvolto nell’organizzazione delle campagne nazionali di Legambiente (Puliamo il Mondo, Spiagge e Fondali Puliti, La Festa dell’Albero…) e nella realizzazione di progetti in collaborazione con le varie associazioni presenti sull’isola. In collaborazione con la Riserva Naturale “Isola di Lampedusa”, gestita da Legambiente  Sicilia, propone attività di educazione ambientale per gli  studenti e si occupa dell’organizzazione dei campi estivi di volontariato per la tutela della Spiaggia dei Conigli, sito di deposizione della tartaruga marina caretta caretta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *