IN CAMPO! Senza Caporale vince l’iF Social Impact Prize

Mbaye, dal rogo nel ghetto alla prima busta paga: storia di un riscatto possibile
23 Luglio 2020
Regolarizzazione: ecco perché non ci sorprendono questi numeri
21 Agosto 2020
La notizia è fresca di qualche giorno: il progetto IN CAMPO! Senza Caporale ha vinto l’iF Social Impact Prize 2020!!!
L’iF Product Design Award è uno dei premi di design di prodotto più importanti al mondo e la sezione dedicata al “Social Impact” premia i progetti che, attraverso il design, provano a cambiare la realtà. Esattamente quello che abbiamo fatto con In Campo: produrre qualcosa di simbolico che ponesse al centro le persone coinvolte nel progetto. Così è nata l’idea di ASSAY, un pesto di cime di rapa e broccoletti.
Il progetto IN CAMPO!Senza caporale è nato in Puglia nel 2018 per sottrarre allo sfruttamento e al #caporalato alcuni lavoratori agricoli provenienti da diversi paesi africani (leggi di più >> http://www.terraonlus.it/in-campo/)
Siamo molto orgogliosi di aver ricevuto questo riconoscimento che condividiamo con Andrea Natella guerilla marketing strategist, Elisabetta Ognibene e Matteo Carlino, rispettivamente art director e graphic designer del prodotto, che hanno dato un apporto prezioso a questa avventura, riuscendo ad armonizzare sperimentazione politica, culturale e commerciale. Grazie anche ai ragazzi che hanno preso parte al tirocinio e che, attraverso un processo partecipato, hanno contribuito alla scelta definitiva del visual e del naming del prodotto: Assay, che è nato da un errore di scrittura in una loro chat (al posto di assai) ed è diventato poi un aggettivo per ogni cosa, che in inglese vuol dire “assaggio” e che rappresenta l’assaggio di un mondo migliore.
Più etico e più ecologico.

Comments are closed.