Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Approfondisci o accetta con i seguenti pulsanti:

Martedì, 05 Maggio 2015 14:05

E' nato l'Orto Resistente a Torino

Finalmente, domenica 3 maggio, è nato il nostro primo orto a Torino. Ma non è un orto qualunque. E’ l’Orto Resistente!

Una decina di volontari del neonato gruppo di Terra! Torino, si è incontrato infatti domenica proprio per creare un orto, a forma di R, in uno dei luoghi simbolo della Resistenza a Torino: la caserma La Marmora di Via Asti.

Fin dal mattino con zappe e vanghe abbiamo lavorato per liberare il terreno dalle erbacce e per realizzare i bancali che sono stati poi coperti di paglia per ospitare pomodori, melanzane, fagiolini, cetrioli, cipolle, basilico e peperoncini. Un tocco di colore arancione grazie al tagete e l'orto ha preso forma!

I bambini, nel frattempo, sono stati impegnati nel disegnare i cartelli che avrebbero poi segnalato la presenza dei diversi ortaggi nell'Orto Resistente.

Darinka Mignatta ed Haider Bucar, illustratrici e pittrici, hanno invece espresso la loro creatività, ispirata da Terra!, con i due bellissimi disegni: Tutti giù e Tutti su per Terra!

Infine, nel pomeriggio, una magnifica sorpresa: l'incontro con una delegazione Anpi e con Antonio Falbo, ex partigiano tenuto prigioniero proprio in Via Asti.

Che aggiungere? Grazie a chi  è venuto, a chi si è impegnato, a chi per la prima volta ha preso una vanga in mano, a chi non ha ceduto neppure davanti ad un invitante divano di paglia!

Continuiamo a resistere per "trasformare la caserma di Via Asti, già luogo di detenzione e di tortura, in luogo di memoria e solidarietà”. Anche gli amici di Terra del Fuoco sono con noi.

Per info o per partecipare, scrivete a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.