Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Approfondisci o accetta con i seguenti pulsanti:

Mercoledì, 15 Giugno 2016 20:37

Genova, 28 giugno / Terra!Onlus organizza il convegno "Orti urbani, quale visione per il futuro"

Martedì 28 giugno, dalle ore 10 fino al pomeriggio, Terra!Onlus organizza a Genova, presso Palazzo Verde, il convegno “Orti urbani, quale visione per il futuro”.

L’agricoltura urbana ha subito una forte espansione negli ultimi anni, complice la crisi che ha alimentato questo fenomeno. Una crisi di identità culturale, di comunità ed economica.

La necessità di organizzare un convegno sul tema dell'orticoltura urbana nasce, da un lato, dall'esigenza di mettere a confronto diverse esperienze, nate per lo più in modo spontaneo, sopratutto in questi ultimi anni, in numerose città italiane, da singoli cittadini e/o gruppi formali o informali che hanno deciso di organizzarsi per realizzare nei propri quartieri, nei parchi e/o negli spazi abbandonati e non manutenuti, progetti di orti urbani, sottolineandone criticità e benefici; dall'altro, dall'urgenza di analizzare le strategie di pianificazione dei comuni e delle amministrazioni locali che, sempre più, mostrano interesse ad andare incontro a questo fenomeno.

L’associazione Terra!Onlus, che da anni lavora nei territori per favorire progetti di accesso alla terra e di agricoltura/orticoltura urbana, dopo aver organizzato tre anni fa il convegno “Orti urbani, una visione sistemica”, insieme al Comune di Genova, ripropone un secondo convegno dal titolo “Orti urbani, quale visione per il futuro”, con l'intento di fare un punto su quanto è accaduto su questi temi, in questi ultimi anni, a livello nazionale.

Il convegno rappresenta un momento importante rivolto alla cittadinanza dove verranno presentati documenti, dati e report sul tema dell’accesso alla terra e alla partecipazione.

 
Programma della mattinata (ore 10-13):
 
• Introduzione al convegno e presentazione degli invitati - Giorgia Bocca
 
• Agricoltura, orti urbani e biodiversità: una visione di insieme - Daniele Caucci
 
• Presentazione del nuovo regolamento orti urbani, illustrazione del percorso e riflessione dei municipi (come è stato recepito il regolamento)
Il tavolo vuole fare il punto della situazione sul nuovo regolamento degli orti urbani approvato dal Comune di Genova. Un momento di confronto pensato per analizzare punti di forza e criticità del regolamento con l’obiettivo di restituire osservazioni puntuali alle istituzioni.
Modera: Giorgia Bocca 
Partecipano: PierPaolo Grignani - Ufficio verde Pubblico (Consulta del verde) e l'assessore all’Ambiente del comune di Genova Porcile 
 
• Presentazione del Report: orti comunitari di Cornigliano
Un’esperienza partecipata, un progetto di riqualificazione in un territorio sensibile come Cornigliano
- Passaggio di consegne degli Orti di Cornigliano da parte di Terra! alle associazioni Arci e La stanza
- Apertura candidatura per attivare il nuovo gruppo di gestione degli orti di Cornigliano (saranno presenti i potenziali gestori già individuati nella prima assemblea che si terrà mercoledi 15 Giugno al Circolo Arci Uguaglianza)
Partecipa: Stefano Kovac - Arci, Maddalena Bartolini -La stanza, i volontari e operatori dell’associazione Terra!
 
Pausa
 
Programma del pomeriggio (ore 15-17.30):
 
• Comunità resilienti
Le comunità resilienti sono quelle capaci di catalizzare le risorse interne necessarie per fronteggiare le sfide: ambientali, economiche e sociali. Come nasce e si sviluppa una comunità resiliente? Una panoramica di spunti, idee ed esperienze nazionali e internazionali.
cosa sono, cosa fanno, che rapporto con la partecipazione dei cittadini e la cura degli spazi
Partecipa: Lucia Tringali, pedagogista e formatrice, coop sociale Librotondo Genova
 
• Verso una filiera locale di materiale organico (cippato, sfalci) proveniente dal riciclo di sfalci e potature.
Vantaggi e criticità per orti, aziende agricole e non solo.
Presentazione di varie esperienze sia pubbliche che private.
Il nuovo piano di riciclo dei rifiuti della città metropolitana di Genova semina le premesse per l'organizzazione di un sistema di riciclo di sfalci e potature in agricoltura e negli orti urbani.
Facciamo il punto su queste premesse e su quanto rimane da fare per completare il percorso.
Partecipa: Philippe Lemoussu