Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Approfondisci o accetta con i seguenti pulsanti:

Giovedì, 04 Maggio 2017 14:40

Il giardino commestibile

L’orto ecologico come strumento per trasmettere i concetti di biodiversità, ecosistemi, ecologia e rispetto dell’ambiente, è al centro del progetto “Il giardino commestibile”. Grazie a questo progetto, Terra! lavora con i bambini dell’Istituto Statale di Istruzione Specializzata per Sordi - "A. Magarotto" di Roma alla riqualificazione dell’area verde intorno all’edificio. Tra marzo e luglio 2017, con l’aiuto dei nostri operatori, l’obiettivo dei ragazzi è dar vita a un orto ecologico. Tramite un percorso teorico e pratico, gli alunni possono avvicinarsi alla cultura rurale ed agricola, riconoscendo il valore di interdipendenza uomo-natura e la circolarità delle relazioni nell’ecosistema.

Il progetto, sostenuto dall’Associazione Il Tulipano Bianco, vede coinvolti circa 100 bambini fra i 3 e gli 11 anni, provenienti da 12 classi e suddivisi in 7 gruppi. Ciascun gruppo è accompagnato ad accudire piccoli orti collocati all’interno di cassoni in legno, capaci di conservare la fertilità del suolo. È prevista inoltre la realizzazione di siepi e bordure oltre che di due aree supplementari destinate alla coltivazione collettiva o alla coltura sperimentale. In totale, gli orti occupano una superficie di 30 metri quadri. “Il giardino commestibile” non è un progetto chiuso, ma guarda al futuro con la realizzazione di un semenzaio stabile e di una compostiera.

La prima fase, nei mesi iniziali dell’anno, prevede una formazione in aula che vede le nozioni accompagnate da laboratori pratici ed esperimenti. Qui avvengono anche le prime semine. Con l’inizio della bella stagione, le attività si spostano in giardino, per mettere finalmente le mani nella terra e realizzare insieme il nuovo orto.

Operare con una utenza così particolare è per Terra! un impegno nuovo e straordinario, portato avanti con l’obiettivo di educare i bambini all’amore per la natura attraverso gli altri quattro sensi: vista, tatto, gusto e olfatto.