Coltivare rappOrti

Il progetto prevede il recupero di alcuni spazi verdi all’interno del centro Ippico Ciampacavallo (Via Appia Pignatelli 208, Roma).All’interno dell’area sono presenti venti orti coltivati da circa settanta persone, un forno e un orto comune curati e gestiti collettivamente.

L’intreccio che si determina tra la dimensione produttiva, quella relazionale e quella comunitaria, fa sì che le attività agricole svolgano una funzione sociale, favorendo il coinvolgimento e la partecipazione.

News

15 Luglio 2019

Massimo Angelini: “Recuperiamo il legame fra il cibo e la sua funzione più nobile”

Un filosofo della terra e della parola. Così si definisce Massimo Angelini, che alle spalle ha un dottorato in Storia urbana e rurale all’Università di Perugia […]
15 Luglio 2019

Maurizio Carucci: “Il contadino del futuro? Dev’essere consapevole e amante del cibo”

La maggior parte delle persone lo conosce come voce di uno dei gruppi indie pop più interessanti della scena musicale italiana: gli Ex-Otago. Ma Maurizio Carucci […]
15 Luglio 2019

Camilla, uno sguardo oltre la grande distribuzione

Si chiama Camilla la prima food coop italiana, nata a Bologna da un’alleanza fra il gruppo di acquisto solidale Alchemilla e contadini della rete Campi Aperti. […]