Coltivare rappOrti

Il progetto prevede il recupero di alcuni spazi verdi all’interno del centro Ippico Ciampacavallo (Via Appia Pignatelli 208, Roma).All’interno dell’area sono presenti venti orti coltivati da circa settanta persone, un forno e un orto comune curati e gestiti collettivamente.

L’intreccio che si determina tra la dimensione produttiva, quella relazionale e quella comunitaria, fa sì che le attività agricole svolgano una funzione sociale, favorendo il coinvolgimento e la partecipazione.

News

23 Luglio 2020

Mbaye, dal rogo nel ghetto alla prima busta paga: storia di un riscatto possibile

Pochi giorni fa siamo tornati nel ghetto di Borgo Mezzanone – in provincia di Foggia – insieme a Mbaye, con la prima busta paga della sua vita in […]
8 Luglio 2020

Regolarizzazione: è mancato il coraggio

Quello che sta accadendo in queste ore in Parlamento è un fatto grave: il governo ha deciso di porre il voto di fiducia alla Camera sul […]
2 Luglio 2020

Oltre la regolarizzazione: riformare la filiera per sconfiggere il caporalato

La morte di Mohamed Ben Ali causata dal rogo nel ghetto di Borgo Mezzanone, il suicidio di Joban Singh a Sabaudia, gli arresti nel Chianti e […]