Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Approfondisci o accetta con i seguenti pulsanti:

Lunedì, 06 Agosto 2018 11:59

Basta morti in agricoltura - Terra! partecipa alla manifestazione della Flai CGIL a Foggia

Dopo il terribile incidente del 4 agosto scorso, costato la vita a 4 giovani braccianti, un nuovo incidente, avvenuto nelle stesse modalità e circostanze, poche ore fa nel foggiano, vede morire altre 12 persone, tutti lavoratori migranti di ritorno dalle campagne. Da una parte furgoni carichi di persone, dall’altra Tir carichi di pomodori. Persone e pomodori, tasselli di una filiera che, anche quest’anno, ci racconta di vite spezzate per una paga da fame e di diritti negati. Anelli di un sistema iniquo e intollerabile  che parte da lontano e che si nutre del caporalato come elemento strutturale.

Eppure una legge per contrastare questo fenomeno c’è, è la 199/2016. Lo abbiamo scritto nella lettera promossa dalla nostra associazione e inviata ai parlamentari poco più di un mese fa e lo ribadiamo con forza oggi: serve un impegno reale da parte di tutte le istituzioni affinché la legge sul caporalato venga implementata con altre norme, che estendano le responsabilità a tutta la filiera produttiva, e trovi piena applicazione. Per evitare che ogni anno, nel periodo della raccolta, si generi un cortocircuito dove tutto è possibile e tutto può accadere, è importare cambiare paradigma e rimettere al centro la dignità dei lavoratori.

Per questo Terra! sarà presente alla manifestazione convocata per mercoledì 8 agosto a Foggia, con una delegazione composta dai tirocinanti, formatori e  aziende agricole che partecipano a “IN CAMPO! Senza caporale”, un progetto attraverso cui l’associazione intende dimostrare che una filiera senza caporalato e un'alleanza fra aziende etiche e lavoratori migranti sono possibili. 

Alla manifestazione promossa da Flai CGIL insieme a Fai Cisl, Uila Uil, hanno aderito al momento, oltre a Terra!, Intersos, Libera, Arci, Acli, Anolf, Amici dei migranti, Associazione Baoubab, Associazione Arcobaleno, Cooperativa AlterEco, Cooperativa Pietra di Scarto, Caritas, Consulta immigrazione Comune di Cerignola,  Associazione Soliduania, Casa Sankara, Cgil Cisl e Uil Puglia e Foggia, Flai Fai e Uila Puglia, Arci Bassa Valle Cecina, Arci Puglia, Legambiente circolo Gaia Foggia, Arci ragazzi, Legambiente Nazionale, Fondazione Migrantes Puglia, Associazione San Giuseppe Cerignola.

Letto 121 volte