Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Approfondisci o accetta con i seguenti pulsanti:

Lunedì, 16 Ottobre 2017 13:26

Al via il primo workshop di Impact Journalism: costruire un'inchiesta giornalistica che influenzi la politica

Una grande inchiesta può scuotere i palazzi, ma spesso resta lettera morta. Per ottenere il cambiamento, al lavoro di denuncia occorre accostare proposte di attivazione e pressione politica.

Nelle nostre ultime indagini sulla filiera del pomodoro e sul sistema della Grande Distribuzione Organizzata, abbiamo sempre operato in parallelo su questi due piani: quello dell’inchiesta giornalistica e quello della campagna di pressione, che utilizza l’elemento di denuncia per proporre soluzioni. Convinti che questo approccio sia efficace, pensiamo sia venuto il momento di condividerlo. Da qui nasce il nuovo corso di Impact Journalism, dal 10 al 12 novembre a Trento, organizzato da Terra!, Tutti nello stesso piatto - Festival internazionale di cinema cibo e videodiversità, Non profit network - Cvs Trentino e InternazionaleUna tre giorni che si propone di fornire per la prima volta a 15 partecipanti gli strumenti per costruire un’inchiesta giornalistica sul tema delle filiere alimentari. I docenti esamineranno alcuni casi studio di inchieste che hanno condotto, rivelando le difficoltà riscontrate, i metodi di indagine, i rapporti con le fonti. 

A partire da questi casi concreti, verranno forniti agli iscritti gli strumenti per costruire l’inchiesta giornalistica: dall’individuazione del tema alla ricerca dei fondi, fino alle fasi di svolgimento. In seconda battuta, si ragionerà su come fare in modo che l’indagine produca un impatto sulla società e le istituzioni: dalla definizione dei target politici all’individuazione di stakeholders e decisori. 

Il corso quindi ha l’obiettivo di fornire competenze multiple, che spaziano dal giornalismo all’advocacy, due aspetti che sempre più vanno pensati come interconnessi per fare in modo che l’indagine giornalistica inneschi una reazione e non si esaurisca al momento della pubblicazione o della messa in onda. 

Al termine del corso i partecipanti saranno in grado di concepire un'inchiesta giornalistica e una campagna di advocacy con degli obiettivi di cambiamento sociale. Ogni iscritto avanzerà una proposta di inchiesta su una particolare filiera o tematica legata alla filiera. Quello più interessante sarà premiato con una borsa di 1000 euro per realizzare l’indagine. Il lavoro sarà seguito passo passo dai coordinatori e sarà pubblicato sul sito on-line di Internazionale (www.internazionale.it).

Quota di iscrizione: 120 euro, comprensivi del corso e del pranzo del sabato.

Numero massimo di partecipanti: 15

Docenti: Fabio Ciconte, direttore associazione Terra!; Stefano Liberti, giornalista

Orari: venerdì 10 novembre h 15-18; sabato 11 novembre h 10-13 e 15-18; domenica 12 novembre h 15-18.

Agevolazioni: Ai primi 5 iscritti sarà garantita ospitalità presso lo studentato dell'Università di Trento

Info e prenotazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. – 346 000 44 18

- LE ISCRIZIONI AL CORSO DI IMPACT JOURNALISM SONO CHIUSE -