P'Orto di Lampedusa

Nato nel 2014, il progetto P'orto di Lampedusa si propone di realizzare orti comunitari sull’isola di Lampedusa, seguendo il metodo dell’agricoltura naturale, e di valorizzare le ricchezze dell’isola attraverso la creazione di luoghi di ricerca e sperimentazione così come di socialità e aggregazione della comunità locale. Crediamo che l’Italia, l’Europa, il mondo siano in debito verso questa piccola isola che accoglie tanti migranti senza mai tirarsi indietro. Abbiamo pensato, quindi, che fosse importante sostenere la comunità di persone che la abita, lasciata troppo spesso da sola. La realizzazione degli orti comunitari intende proprio superare questo isolamento, non solo geografico, e sostenere il tessuto sociale lampedusano.

Per raccogliere parte dei fondi necessari all’avvio del progetto, il 3 marzo 2014 abbiamo presentato la campagna di crowdfunding "Porto l'orto a Lampedusa" in una conferenza stampa organizzata al Campidoglio e in una serata aperta al pubblico al Teatro Ambra Garbatella, mentre il 13 aprile 2014, per dare ancora maggiore visibilità al progetto, abbiamo organizzato una giornata di festa, incontro e raccolta fondi, a cui hanno partecipato migliaia di cittadini, in un luogo carico di bellezza e suggestioni: i Fori imperiali. Dall’8 al 15 agosto 2015 abbiamo, infine, realizzato il primo campo di lavoro di Terra! sull’isola, con volontari provenienti da tutta Italia e i lampedusani stessi, per preparare i terreni su cui sono nati i primi orti comunitari di Lampedusa.

Le particelle di terra, sistemate nel corso del campo estivo, sono state assegnate a settembre 2015 agli isolani che ne hanno fatto richiesta e agli ospiti del Centro diurno di Lampedusa. Il progetto P'orto di Lampedusa mira, infatti, a favorire anche l’inclusione sociale degli ospiti del Centro (persone con disabilità fisiche e psico-intellettive) creando, attraverso la realizzazione degli orti, un luogo di scambio, interazione ed espressione; l’agricoltura, perciò, sarà utilizzata anche come strumento di riappropriazione da parte dell’individuo della propria identità e del proprio ruolo nella società.

Obiettivi del progetto Per una comunità che ha fatto tanto, crediamo che tutti noi siamo chiamati a dare un riconoscimento all’isola e ai suoi abitanti. Per questo il progetto P'orto di Lampedusa intende valorizzare la dignità di questa terra e della comunità di 6mila persone che la abita e che spesso viene dimenticata nelle difficoltà. Gli orti che saranno realizzati avranno, perciò, una doppia valenza: sociale e ambientale. Da un lato si intende rafforzare il tessuto connettivo della comunità lampedusana, su cui troppo spesso grava il peso dell’emergenza, dall’altro restituire all’isola quella vocazione agricola ormai esaurita. In questo contesto sociale abbastanza complesso, particolarmente sentito è anche il bisogno di rilanciare nuove capacità di coinvolgimento e iniziative di inclusione sociale per persone con disabilità e il progetto P'orto di Lampedusa costituisce una possibile risposta a tale bisogno. Il progetto prevede, infatti, la creazione di una rete di scambio esperienziale ed emozionale tra le persone con disabilità, i contadini, i produttori e i cittadini dell’isola di Lampedusa, l’attivazione di “buone pratiche” e lo scambio di competenze e conoscenze di cui si faranno portatori i partecipanti stessi del progetto.

News

24 Maggio 2018

I semi antichi di Lampedusa consegnati a Barack Obama

“Ripartiamo dalla terra che non ha confini e trae forza dalle differenze“. Con questo messaggio Barack Obama ha ricevuto, martedì 9 maggio, i semi recuperati attraverso il nostro progetto P’orto di Lampedusa al […]
9 Maggio 2018

Aperte le candidature al Terra!Camp 2018: iscriviti!

Per il quarto anno consecutivo, Terra! organizza il campo estivo a Lampedusa, un’opportunità di formazione teorica e pratica in agricoltura e sui temi ambientali. Il Terra!Camp si […]
22 Novembre 2016

P’orto di Lampedusa – il primo compleanno

di Silvia Cama, responsabile progetto P’orto di Lampedusa La festa del primo compleanno degli orti comunitari di P’orto di Lampedusa è stato un momento di condivisione sincera […]