Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Approfondisci o accetta con i seguenti pulsanti:

Si è concluso con un pranzo insieme agli ortisti progetto “Oltre l’orto”, realizzato da Terra! e sostenuto con i fondi Otto per mille della Tavola Valdese (http://www.ottopermillevaldese.org). Il momento conviviale è il coronamento di un processo partecipato volto a mettere l’orto urbano al centro dell’esperienza dei partecipanti, fornendo competenze e facilitando la condivisione delle esperienze per offrire gli adeguati strumenti alle tante persone sempre più interessate all’agricoltura nei centri urbani. 

Il momento collettivo è servito a condividere i prodotti degli orti, trasformati in ottimo cibo o scambiati dopo la raccolta. Sono stati inoltre invitati due agronomi esperti di apicoltura: tra gli obiettivi di sviluppo futuro, infatti, c’è anche l’inserimento nel progetto di alcune arnie. L’incontro con gli ortisti è stato importante proprio per comprendere l’importanza delle api nel ciclo naturale, dal momento che questi insetti sono preziosissimi per l’equilibrio degli ecosistemi e quindi dell’agricoltura.

Pubblicato in SuppORTI urbani

Sui terreni di via Appia Pignatelli proseguono le attività di formazione del progettoOltre l’orto”, realizzato da Terra! e sostenuto con i fondi Otto per mille della Tavola Valdese (http://www.ottopermillevaldese.org).

Il percorso di formazione ha l’obiettivo di porre l’orto urbano al centro dell’esperienza dei partecipanti, consentendo loro di migliorare le proprie competenze agricole, condividere esperienze e affrontare insieme le criticità, per sviluppare una conoscenza più approfondita nel campo dell’agricoltura urbana e non solo. L’obiettivo è mettere gli ortisti in condizione di poter diffondere un sapere comune.

Pubblicato in SuppORTI urbani
Venerdì, 30 Settembre 2016 13:33

Al via il progetto "Oltre l’Orto"

Negli ultimi anni il numero delle persone che, pur vivendo in città, manifestano la volontà di coltivare un orto è andato via via cresciuto. Le superfici dedicate agli orti urbani ,negli ultimi tre anni, si sono triplicate, trasformando una pratica individuale in una strategia di urban policy destinata a co-determinare la sostenibilità delle città future. Le ragioni affondano le proprie radici nei cambiamenti socio-culturali avvenuti negli ultimi 15 anni e nei benefici immediati che l’agricoltura urbana è in grado di generare. Gli orti urbani, infatti, non rappresentano solo una risorsa concreta per le singole persone e per le famiglie, ma anche un concetto organizzatore per nuove idee e pratiche sulla qualità̀ della vita. Rappresentano un modo per costruire risultati che hanno a che fare con il rapporto con la natura, l’esercizio fisico, la salute, la nutrizione, l’educazione ambientale, la crescita personale, l’inclusione e la coesione sociale, l’economia locale e molto altro. 

Pubblicato in SuppORTI urbani
Venerdì, 15 Febbraio 2013 21:29

Coltivare RappORTI

Il progetto coltivare RappOrti nasce nel 2013 con l'idea di recuperare alcuni spazi all’interno del Centro di ippoterapia Ciampacavallo, sito in via Appia Pignatelli 208 (Roma).

Oggi nell'area interessata dal progetto sono presenti venti orti urbani coltivati da circa settanta persone, un forno autocostruito in terra cruda, un orto e una zona comune curati e gestiti collettivamente. L’intreccio che si determina tra la dimensione produttiva, quella relazionale e quella comunitaria, fa sì che le attività agricole svolgano una funzione sociale, favorendo il coinvolgimento e la partecipazione di più soggetti.

Di seguito i documenti per presentare la richiesta di assegnazione:

La regola del buon ortista

 



Pubblicato in SuppORTI urbani