Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Approfondisci o accetta con i seguenti pulsanti:

Continua la collaborazione tra Terra!Onlus e Popica Onlus nella Roma delle periferie.
Grazie al progetto A scuola di mondo, da martedì 22 marzo riprendono le attività iniziate con Semi di rappORTI all'interno del Centro culturale Michele Testa di Tor Sapienza.
 
Le bambine e i bambini di Roma e di tutto il mondo proseguiranno il lavoro di recupero e gestione condivisa degli spazi verdi pubblici del Michele Testa e saranno coinvolti in attività teorico-pratoche legate alla cura dell'orto. Impareranno a capire, con l’occasione, l’importanza di una corretta alimentazione, della stagionalità dei prodotti ma anche dei processi partecipativi della nostra città, specie per i più piccoli, una possibile e reale soluzione a pericolose derive xenofobe.
 
Aspettiamo qualsiasi ragazza e ragazzo, bambina e bambino che voglia partecipare, al Casale Michele Testa, via Filippo de Pisis 1, ogni martedi dalle 16.30 alle 18.30.
Pubblicato in SuppORTI urbani

Mentre anche il secondo girone dell’inchiesta di #MafiaCapitale mostra ancora una volta un pezzo di città dove potere, criminalità, speculazione e pezzi di politica si fondono in un sodalizio del valore di milioni d'euro, dove si guadagnano oltre 24 milioni di euro per segregare i rom in campi etnici, noi abbiamo continuato il nostro lavoro nei territori e, insieme agli amici di Popica Onlus​, in questi mesi siamo stati proprio a Tor Sapienza (quartiere simbolo di un disagio sociale crescente) con un piccolo gruppo meticcio di bambine e bambini con cui abbiamo ridato vita a un pezzetto di terra abbandonato.
Ieri, mentre giravano ancora notizie di nuovi indagati e arrestati del secondo girone di inchiesta di Mafia Capitale, noi eravamo al Casale municipale Michele Testa a festeggiare la conclusione di questa fase del progetto “Semi di Rapporti”. 

Pubblicato in SuppORTI urbani

E' attraverso le parole del Signor Nicola Marcucci, storico fondatore del centro Michele Testa Tor Sapienza di Roma, che abbiamo deciso di raccontarvi il senso di una giornata speciale come è stata quella di ieri, organizzata con gli amici di Popica Onlus.

Grazie a tutti per essere venuti, grazie ai tanti bambini e al loro sorriso ma soprattutto grazie alle persone come Nicola che da decenni si battono per rendere Roma una città migliore! 

Pubblicato in SuppORTI urbani
Venerdì, 12 Dicembre 2014 14:35

Popica e Terra!: un viaggio nell’altra Roma

La Roma che emerge dall’inchiesta di “Mafia Capitale” è la Roma dove potere, criminalità, speculazione e pezzi di politica si fondono in un sodalizio del valore di milioni d'euro. È  la Roma dove si guadagnano oltre 24 milioni di euro per segregare i rom in campi etnici.  È la Roma dei territori devastati da continue colate di cemento, delle oltre 100mila case sfitte e delle 50mila famiglie senza casa. È la Roma del business dei centri d'accoglienza per migranti e rifugiati politici. È la Roma delle periferie private di tutto e abbandonate.È la Roma dove ogni potere diventa complice.

Ma c'è un'altra Roma, quella che amiamo, che s'incontra sulle strade e si rimbocca le maniche e dai territori si muove. Questa è la Roma con la quale noi abbiamo scelto di misurarci, cogliendone tutte le contraddizioni.

Pubblicato in SuppORTI urbani

Le comunità rom rappresentano, con le loro specificità e la loro cultura, una minoranza intorno alla quale è doveroso e urgente creare reti progettuali per garantire un adeguato livello di coesione sociale attraverso la valorizzazione delle diversità.

Il progetto “Semi di rappORTI”, che verrà realizzato nel corso dell'anno 2014/2015 grazie al contributo dell’Otto per mille della Tavola Valdese (www.ottopermillevaldese.org), nasce per dare una risposta a questa esigenza: per facilitare, cioè, il superamento delle discriminazioni, escludenti e ghettizzanti, nel quartiere Tor Sapienza di Roma promuovendo il benessere delle bambine e dei bambini, rom e non, e creando le precondizioni favorevoli per la loro inclusione sociale attraverso il recupero e la gestione condivisa degli spazi verdi pubblici del Centro Culturale Michele Testa e la realizzazione di un sistema di orti sinergici comunitari al suo interno

Grazie all’incontro intorno all’orto sarà possibile stimolare la socializzazione nel Centro per allargarla all’intero quartiere, puntando al graduale coinvolgimento di genitori, operatori e cittadini. Il progetto “Semi di rappORTI” ha già vissuto una fase pilota di sperimentazione nel 2012 (v. Orto SarSan); l’alta partecipazione a questa prima esperienza ha portato alla conseguente esigenza di creare un lavoro sistemico in grado di dare continuità al percorso avviato nel “Centro Culturale Michele Testa”, la cui vocazione sembra ormai quella di diventare uno spazio pubblico multiculturale della città di Roma.

Questo progetto è realizzato in stretta collaborazione con l’associazione Popica Onlus che da anni lavora sul territorio di Tor Sapienza. Per maggiori info sul progetto e sugli appuntamenti settimanali contattare il n. 3939306610

 

  

 

Pubblicato in SuppORTI urbani
Martedì, 14 Febbraio 2012 14:09

Orto SarSan

All’interno del centro culturale Michele Testa (Roma) abbiamo avviato un piccolo orto con l’intento di facilitare la relazione tra le comunità Rom della zona e gli abitanti del quartiere. Nato come tentativo di superare gli stereotipi, grazie al contatto con la terra è diventato un orto coltivato da bambini e genitori di ogni origine e nazionalità. Un piccolo esperimento che ha riservato grandi sorprese.

Pubblicato in SuppORTI urbani

Martedì, 7 giugno, si sono concluse le attività iniziate nel 2014 con il progettoSemi di rappORTI” e portate avanti, anche in questo nuovo anno, insieme all’associazione Popica Onlus.

L’idea alla base del progetto era quella di superare le discriminazioni, escludenti e ghettizzanti, nel quartiere Tor Sapienza di Roma, promuovendo il benessere delle bambine e dei bambini, rom e non, e creando le precondizioni favorevoli per la loro inclusione sociale attraverso il recupero e la gestione condivisa degli spazi verdi pubblici del Centro Culturale Michele Testa e la realizzazione di un sistema di orti sinergici comunitari al suo interno.

Pubblicato in SuppORTI urbani